NUOVA SCUOLA CATULLO, FACCIAMO IL PUNTO! 👨‍🏫

Durante l'ultimo Consiglio Comunale di martedì 1 giugno il tema principale oggetto della discussione è stato il nuovo progetto della scuola che l'Amministrazione intende realizzare nell'area tra Via Michelangelo e Via Dugazze, di fronte al Penny Market.


Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la documentazione utile a comprendere di cosa si tratta.

In questi mesi come Movimento 5 Stelle relativamente a questo argomento abbiamo sempre cercato di mantenere un atteggiamento costruttivo e non integralista. Pur ritenendo l'area individuata non ottimale per diversi motivi abbiamo preso atto della difficoltà a trovare alternative percorribili e ci siamo concentrati sul progetto proposto, evidenziando quelle che sono dal nostro punto di vista le principali criticità e proponendo adeguamenti e modifiche migliorative.


Prima fra tutte il nodo viabilità, abbiamo proposto di spostare l'ingresso principale dell'edificio da via Michelangelo dove è previsto ora, via di collegamento tra Desenzano e Rivoltella piuttosto trafficata, dove la sosta di auto anche per pochi secondi potrebbe portare alla formazione di code e disagi, al lato che si affaccia su via Dugazze, molto meno congestionata e dotata di spazi liberi da poter utilizzare per riorganizzare il flusso e la sosta delle auto.

Abbiamo poi chiesto chiarimenti relativamente ad un altro aspetto fino ad ora poco chiaro, ovvero l'effettiva destinazione d'uso di questa scuola nei prossimi anni, scuola media o scuola elementare? Ospiterà i ragazzi dell'attuale scuola Catullo oppure della Laini?

Contrariamente a quanto era emerso in precedenza, ieri è stata data una risposta definitiva a questa domanda, il progetto è relativo ad una scuola media, questa è la destinazione prevista dall'Amministrazione.

Riteniamo sarebbe potuta essere cosa utile prevedere ugualmente degli spazi da poter adeguare alle diverse esigenze, per esempio per ospitare una mensa, e potere all'occorrenza, qualora si rivelasse necessario variare nel corso degli anni le modalità e finalità di utilizzo di questa struttura.


Tempo fa avevamo inoltre richiesto che gli alberi attualmente presenti nell'area individuata venissero preservati e riutilizzati per la piantumazione delle aree di pertinenza del complesso.

Questo aspetto sembrerebbe essere stato inserito nel nuovo progetto, e anzi il numero di alberi dovrebbe essere incrementato rispetto alla situazione attuale.


Resta da segnalare, come purtroppo ormai accade sistematicamente, l'atteggiamento ostruzionista organizzato ed attuato durante l'ultimo Consiglio dal Presidente, che ha di fatto obbligato tutti i consiglieri di minoranza ad esaurire i propri interventi prima di dare spazio all'esposizione del progetto da parte dei tecnici appositamente invitati.

Questo comportamento ha svilito totalmente il senso del dibattito e della discussione.

Riteniamo che questo atteggiamento non favorisca certo il dibattito democratico, anzi non faccia altro che rendere sempre più precario il clima del confronto durante le sedute.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti