Un bosco del ricordo anche a Desenzano!

La pandemia attuale, la più grande tragedia dalla fine del secondo dopo-guerra, non può e non deve essere dimenticata, non può rimanere confinata in una, seppur importante e doverosa, giornata. Con questo spirito il Movimento 5 Stelle di Desenzano insieme agli altri consiglieri di minoranza, sollecitati da decine di nostri concittadini, chiederemo al Sindaco che anche a Desenzano venga realizzato un “Bosco del Ricordo”.


La nostra proposta è che, in una zona del Parco del laghetto, ora intitolato ad Oriana Fallaci, vengano piantumati degli alberi corrispondenti al numero dei deceduti a causa della pandemia.

Questo per noi sarebbe un gesto dall’alto valore simbolico, un monito costante e tangibile, che si affiancherebbe a quella più recente a livello nazionale di istituire una giornata nazionale delle vittime del Covid.


In questo modo riteniamo che si dimostri non solo vicinanza ai familiari che hanno perso i lori cari, ma anche un ringraziamento e un riconoscimento ai tanti che hanno combattuto il virus in prima linea, il personale sanitario in primis, insieme alle forze dell’ordine, i lavoratori delle attività fondamentali e anche singoli cittadini e volontari. L’obbiettivo è che si tramandi alle future generazioni la memoria di questa tremenda tragedia, da cui non siamo ancora usciti.


Un monumento verde e vivo, un luogo di raccoglimento e riflessione, un invito a non ripetere gli errori fatti, un messaggio di speranza e rinascita, che sappia anche raccontare l’immenso sforzo collettivo, i sacrifici fatti e le tante storie di solidarietà.

L’idea di fondo è quella di creare un luogo attrattivo, altamente simbolico, capace di accogliere la memoria e al contempo costruire uno spazio di comunità, dove realizzare iniziative culturali, didattiche e ricreative pensate per il mondo della scuola, ma anche per tutti i cittadini che vorranno far crescere il bosco. Un bosco vive più di un uomo; per questo il ricordo travalicherà la durata di una vita, mettendo radici profonde, proiettandosi nel futuro.


Siamo certi che il Sindaco non mancherà di prendere in seria considerazione questa proposta.



10 visualizzazioni0 commenti