SPIAGGIA DELLA PASSEGGIATA, ANCORA "SOTTO I FERRI"

Era il 13 novembre 2021 quando per l'intero tratto di spiaggia tra il parcheggio Maratona e il parco di via Lario veniva interdetto l'accesso e la balneazione, a causa del ritrovamento di notevoli quantità di oggetti di metallo, rifiuti di cantiere e materiale di vario genere abbandonato sotto i sassi in seguito ai lavori di rinnovamento della passeggiata a lago, completata solo pochi mesi prima.

Oggi a distanza di oltre 8 mesi la situazione è ancora bloccata, in piena stagione turistica ci troviamo con alcune centinaia di metri di spiaggia inagibile, dove è formalmente vietato accedere ed immergersi, per non rischiare di ferirsi con i tondini di ferro che potrebbero spuntare da sotto i sassi. Divieto che viene inevitabilmente e sistematicamente disatteso, soprattutto dai tanti turisti in cerca di un pò di sollievo dalla calura estiva o semplicemente di un tuffo rigenerante, che non comprendendo le ragioni dell'interdizione e incuranti del pericolo accedono al lago come se nulla fosse.

Più volte in questi mesi si sono susseguiti annunci e promesse di una imminente bonifica, ma ad oggi la situazione è quella che possiamo vedere, con decine di kg di ferro che ancora emergono dai sassi e vengono raccolti quasi quotidianamente dai volontari. Dopo aver speso oltre 2 milioni di euro per questo tratto di passeggiata nuova di zecca come mai non si riesce ad effettuare una semplice bonifica dal materiale abbandonato? L'Autorità di Bacino, che si occupa di tutti gli interventi che riguardano la fascia a lago, cosa aspetta ad intervenire, dobbiamo arrivare al punto che si verifichi un incidente e che qualcuno si faccia male per provvedere a risolvere il problema?

In autunno è previsto poi l'inizio dei lavori per il secondo tratto di passeggiata a lago da via Lario fino alla Spiaggia d'Oro, se le premesse e le modalità di intervento sono queste non c'è da dormire sonni tranquilli, anzi sarà importante vigilare per evitare si verifichino episodi simili, con le conseguenze che tutti possiamo vedere.

Confidiamo che si proceda con la bonifica quanto prima, non serve a nulla costruire nuove spiagge o ampliarle come fatto da poco al Desenzanino, se non siamo in grado di garantire la sicurezza e la piena fruibilità di quelle esistenti!

Per restare sempre aggiornato sulla nostra attività in Consiglio Comunale seguici sul nostro canale TELEGRAM:

https://t.me/Andrea_Spiller_Consigliere


Condividi

2 visualizzazioni0 commenti