top of page

PARCHEGGI A DESENZANO, DALL'AMMINISTRAZIONE UNA CLAMOROSA (PARZIALE) MARCIA INDIETRO! ⛔️

Da alcune ore sta circolando una notizia tanto inaspettata quanto clamorosa. Sembrerebbe infatti che l'Amministrazione di Desenzano, dopo mesi di scontri e polemiche sulla questione dei nuovi parcheggi a pagamento, si sia decisa a rivedere almeno in parte l'assetto inizialmente previsto.


Dai dettagli emersi fino ad ora pare infatti che verranno rivisti gli orari di sosta a pagamento e verranno introdotte agevolazioni e abbonamenti per residenti e lavoratori, verranno inoltre riservati alcuni stalli alla sosta degli abitanti delle aree circostanti ad alcuni parcheggi (FONTE: https://gardatoday.it/notizie/parcheggi-desenzano-novita-agevolazioni-residenti-lavoratori-esercenti).


In questi mesi ci siamo battuti in ogni sede, sia in Consiglio Comunale che fuori, per convincere l'Amministrazione a fare un passo indietro su una manovra complessiva che avrebbe stravolto radicalmente le abitudini di tantissimi cittadini e lavoratori dei nostri centri storici, oltre a spingere turisti e visitatori verso altri luoghi penalizzando pesantemente l'economia della nostra città.

E' quindi sicuramente positivo che gli assessori di riferimento abbiano preso atto della totale insostenibilità di quanto messo in campo e della assoluta necessità di rivedere molti aspetti di questa manovra.

Ora per entrare nel merito delle varie modifiche aspettiamo di vedere gli atti ufficiali e di comprendere qualche dettaglio in più, anche perché, ne sono sicuro, queste novità allevieranno solo parzialmente l'impatto complessivo pesantissimo di questo intervento.


Ci rammarichiamo tuttavia del fatto che sarebbe bastato semplicemente aprirsi fin da subito ad un dibattito costruttivo in Consiglio Comunale ed accogliere i suggerimenti e gli emendamenti che in più occasioni abbiamo presentato, invece sistematicamente respinti con motivazioni discutibili, per evitare quello che ad oggi sembra sempre più configurarsi come un "pasticcio amministrativo".


La reazione estremamente contrariata da parte di cittadini ed operatori era infatti ampiamente prevedibile, così come avevamo più volte fatto notare che le motivazioni fondanti di questo intervento sarebbero venute meno nel giro di poco tempo.

Oggi assistiamo quindi ad interventi correttivi piuttosto articolati e contorti, che rischiano di generare ulteriore confusione, magari accontentando le lamentele di qualcuno, ma certamente lasciando nel disagio tantissimi altri cittadini, per portare avanti a tutti i costi una manovra priva di vere finalità e progettualità razionali che non siano esclusivamente quelle di incassare denaro.



2 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page