LUNGOLAGO PEDONALE, SUBITO! 🚶‍♀️🚶🚶‍♂️

La stagione turistica estiva è ormai entrata nel vivo da diverse settimane, in questo periodo migliaia di turisti affollano il centro storico di Desenzano, il lungolago, le spiagge, per godere del meraviglioso panorama che il nostro lago ci regala ogni giorno.


La tranquillità e il piacere di godere di una passeggiata lungolago sono tuttavia costantemente compromessi dalla massiccia e quasi costante presenza di automobili e mezzi a motore di vario genere, che da mattina a sera percorrono con continuità il tratto di lungolago da via Anelli fino a via Gramsci, incuranti della presenza di pedoni, passeggini, biciclette.

Il periodo di chiusura al traffico è ad oggi limitato al minimo sindacale, dalla sera del sabato alla mattina del lunedì successivo, trascurando completamente il fatto che in un periodo come quello estivo la presenza dei pedoni è costante durante tutta la settimana, soprattutto la sera, ma non solo.


Non è per nulla piacevole sorseggiare un aperitivo seduti ad un tavolino vista lago con il transito costante di automobili e motorini, non è piacevole nemmeno passeggiare e respirare i gas di scarico delle autovetture, può essere poi addirittura pericoloso percorrere il ponte alla veneziana in rigorosa fila indiana sul risicato marciapiede senza poter scendere o spostarsi per non rischiare di essere investiti, ancora peggio con passeggini e carrozzine. Insomma una situazione non più sostenibile.

Tutti i grandi paesi turistici, le grandi città europee, le località più caratteristiche del nostro lago, hanno lavorato negli anni per garantire spazi sempre più fruibili ai pedoni, spazi liberi dal traffico, a Desenzano invece in questi ultimi anni si è andati nella direzione opposta. Crediamo sia arrivato il momento di invertire la rotta!

Abbiamo ribadito più volte, anche durante la recente campagna elettorale, quanto sia importante restituire il centro storico e il lungolago ai cittadini, ai pedoni, alle biciclette, per un periodo di tempo più ampio possibile, limitando al minimo indispensabile il transito dei veicoli, affinché il centro possa tornare ad essere uno spazio di svago, di incontro, di socializzazione, e non una mera area di passaggio.


Su questo tema intendo andare fino in fondo, ma serve il supporto e il sostegno di tutti i cittadini, facciamoci sentire!



1 visualizzazione0 commenti