top of page

DESENZANO CITTA' PER TUTTI!

I temi della casa e dell'emergenza abitativa sono oggi più che mai di primaria importanza, dopo essere stati al centro della recente campagna elettorale per le elezioni amministrative appaiono ora come questioni non più rinviabili o trascurabili.

Mentre il governo Meloni è impegnato a smantellare misure fondamentali di contrasto alla povertà come il Reddito di Cittadinanza i comuni e gli amministratori locali devono infatti fare i conti con gli effetti della crisi e le difficoltà economiche reali di cittadini e famiglie, tra le quali appunto la necessità di una casa in cui poter vivere.


I dati e le informazioni riportate nelle relazioni ufficiali sull'argomento fotografano un quadro impietoso, da una parte una domanda di alloggi agevolati in costante crescita a causa del progressivo impoverimento del tessuto sociale e di una crisi economica che colpisce soprattutto le fasce più fragili della nostra comunità, dall'altra un mercato immobiliare privato spesso fuori portata per buona parte delle famiglie, sia per l'affitto che per l'acquisto di una abitazione, e un'offerta di alloggi convenzionati da parte del comune e di ALER nemmeno lontanamente sufficienti a coprire le richieste pervenute.


Il risultato di questa combinazione è una sostanziale difficoltà o impossibilità da parte di una fetta di popolazione a trovare soluzioni abitative sul nostro territorio, costringendo le famiglie ad allontanarsi da Desenzano, spesso anche di alcune decine di chilometri, alla ricerca di condizioni più favorevoli.


Le amministrazioni e la politica locale hanno il dovere di occuparsi della questione e anche la nostra città non può sottrarsi a questo impegno,

Nei prossimi 5 anni ci aspettiamo azioni concrete, condivise e partecipate che vadano nella direzione di incrementare il numero di alloggi di proprietà comunale per soddisfare in misura sempre maggiore la forte domanda che oggi registriamo.


Il punto di partenza per questi interventi non potrà che essere il patrimonio edilizio esistente già oggi di proprietà comunale in molti casi inutilizzato o in dismissione da anni, che con i necessari interventi di riqualificazione potrà in tempi ragionevoli offrire una prima parziale risposta al problema.

Per arrivare ad una soluzione di vorrà sicuramente molto tempo, ma in questa fase è importante dare segnali concreti e mettere in campo i primi interventi che possano avviare un percorso e dare una prospettiva a chi oggi rischia di ritrovarsi a non avere un tetto sopra la testa.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page