COMUNITA' ENERGETICHE RINNOVABILI, SI PARTE!

Era l'8 ottobre 2021 quando, attraverso una mozione poi votata all'unanimità, portavo all'attenzione del Consiglio Comunale il tema delle Comunità Energetiche e dell'utilizzo condiviso dell'energia rinnovabile prodotta.


Ricordo ancora le facce stupite e incuriosite dei presenti che, ad eccezione degli addetti ai lavori, non ne avevano probabilmente mai sentito parlare. Una comunità energetica è una rete locale di produttori e consumatori di energia elettrica (singole abitazioni, condomini, edifici pubblici o enti) che nasce con lo scopo di massimizzare l'autoconsumo dell'energia rinnovabile prodotta sul posto e minimizzare la quantità di energia prelevata dalla rete elettrica attraverso la condivisione e l'interscambio reciproco.


Il tema dell'energia e della sostenibilità sono entrati prepotentemente nel dibattito pubblico di questi ultimi mesi, anche in seguito alle crisi internazionali, e ci pongono di fronte a nuove e inedite sfide che dovremo tutti quanti essere pronti a cogliere ed affrontare nei prossimi anni. Ogni comunità, ogni ente, ogni territorio deve predisporre tutti gli strumenti e le conoscenze utili ad affrontare con successo i profondi cambiamenti con cui già ora stiamo facendo i conti.


Anche per questo ieri sera in Consiglio Comunale ho votato le linee di indirizzo che costituiscono il primo passo concreto verso la realizzazione di Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) sul nostro territorio, reti di cittadini, imprese, enti locali che in un futuro non lontano potranno produrre, scambiare e condividere energia elettrica prodotta localmente da fonti rinnovabili.


Ho sempre sostenuto profondamente tutte le iniziative che vanno nella direzione della sostenibilità e dell'innovazione al servizio dei cittadini, e continuerò a battermi affinchè questa come altre misure diventino presto realtà e coinvolgano tutti i cittadini che vorranno prenderne parte.




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti