ANCORA UNA VOLTA, NO ALLA STAZIONE TAV DEL GARDA!

Questa mattina abbiamo voluto portare il nostro sostegno alla partenza della "Corsa per la vita" che da San Martino fino a Desenzano ha portato il messaggio e le ragioni di chi da anni si oppone alla realizzazione della linea ferroviaria TAV Brescia-Verona, opera inutile ed impattante per il nostro territorio.


Oggi più che mai, con i cantieri avviati da mesi, vale la pena scendere in piazza per dire NO ad un'opera se possibile ancora più senza senso, la cosiddetta stazione TAV del Garda, che sulla carta dovrebbe intercettare il traffico passeggeri della nuova linea per portarlo sul nostro territorio, ma nella realtà non farà altro che eliminare definitivamente le fermate dei treni veloci lungo la linea storica tagliando fuori Desenzano e Peschiera dai principali collegamenti a lungo raggio, oltre a creare una cattedrale nel deserto consumando ulteriore suolo agricolo e spianando la strada alle speculazioni edilizie.


Abbiamo sempre sostenuto che la soluzione da percorrere fosse il potenziamento della linea Milano-Venezia esistente, dove già transitano quotidianamente i treni veloci, dotata di stazioni funzionanti che accolgono ogni anno milioni di passeggeri, pendolari e turisti da tutta Europa.

Invece si continua a scegliere la strada del consumo di suolo e dell'impatto ambientale, senza neppure garantire un reale vantaggio e ritorno ai territori coinvolti che anzi, si vedranno privati di buona parte dei collegamenti che oggi consentono a tanti pendolari di raggiungere comodamente le principali città lungo la linea.


Continueremo a ribadire questi concetti e le nostre ragioni con tutti gli strumenti e in tutte le sedi a nostra disposizione!




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti